Domanda:
È legale vendere prodotti ingegnerizzati per camere bianche?
asheeshr
2013-04-04 15:59:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La tecnica della camera bianca è:

In primo luogo, un team di ingegneri studia il software e descrive tutto ciò che fa nel modo più completo possibile senza utilizzare o fare riferimento ad alcun codice effettivo.

Quindi, un secondo team di programmatori che non aveva una conoscenza preliminare del software e non ne aveva mai visto il codice, lavora solo in base alle specifiche funzionali del primo team e scrive un nuovo software che operi come specificato.

Questa tecnica aggira il fatto che i programmatori non effettuano il reverse engineering diretto del codice in nessun momento. Quindi, se un software commerciale viene lavorato in questo modo, la nuova versione creata può essere venduta legalmente?


Sto cercando una panoramica delle leggi globali e mi riferisco a driver proprietari di reverse engineering .

Prima di tutto, non ho esperienza legale. La legge varia notevolmente a seconda di dove il software viene sviluppato / venduto. Dove sei o stai cercando un riepilogo delle leggi globali? Inoltre, ho l'impressione che le tecniche della camera bianca siano solitamente utilizzate per l'interoperabilità. Se stavi scrivendo un driver Linux utilizzando le informazioni da un driver Windows closed-source, ad esempio. È questo ciò a cui ti riferisci o la tua domanda riguarda anche il reverse engineering e l'utilizzo di algoritmi?
Vale la pena notare che questo genere di cose non è protetto da brevetto (poiché è software) in India (che è dove si trova AshRj se ricordo bene). Tuttavia, su base globale, potrebbero essere applicate altre restrizioni.
Non sono sicuro che "Clean Room Engineering" sia il termine appropriato. Ho sentito solo quello usato per scopi di prevenzione dei difetti nello sviluppo del software.
Potresti essere interessato a questa [proposta di Law Stack Exchange] (http://area51.stackexchange.com/proposals/67858/law?referrer=VbiBXJnq7T0Ioi5i8nXuKg2) che è ora in fase di impegno.
Cinque risposte:
#1
+23
Denis Laskov
2013-04-04 17:11:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Bene, in questo caso citerò Mikko Hypponen di F-Secure:

"Ricorda, i consigli legali che ricevi da sconosciuti nei forum di Internet vale ogni centesimo che hai pagato. "

Fonte *

Quindi, fondamentalmente, DOVRESTI consultare il tuo avvocato locale.

Penso che questa sia la risposta migliore qui, anche se ho aggiunto la mia risposta. Certo, la mia risposta fornisce un buon punto di partenza con la ricerca, ma il modo migliore è consultare un avvocato.
#2
+13
JMcAfreak
2013-04-05 01:44:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Prima di tutto, un disclaimer: queste informazioni valgono esattamente quello che hai pagato, niente. Se desideri la risposta migliore, consulta la risposta sulla consulenza di un avvocato. Se vuoi fare le tue ricerche, ecco un ottimo punto di partenza. Dopo la ricerca, consulta ancora un avvocato. Voglio dire che. Non tutte le mie informazioni potrebbero essere corrette o accurate, quindi prendile per il valore nominale.

A livello globale, non esiste un modo semplice per definire le leggi e i regolamenti che circondano la tua domanda. La risposta si trova nelle leggi sui brevetti, dal momento che il copyright ha solo così tanto potere su quell'area.

Il fatto che il software non sia sottoposto a reverse engineering diretto aggira la maggior parte delle leggi sul copyright, per quanto ne so tutte le ricerche che ho fatto; SICURAMENTE vorrai assicurarti che io abbia ragione su questo - è vero in India e penso che concetti simili si applichino negli Stati Uniti e in altri luoghi. Questo ci lascia con il mondo dei brevetti così nebuloso!

I brevetti software sono un'area grigia molto grande. Spero tu sia pronto per leggere un po '. Condividerò quelli più rilevanti. Sei da solo per qualsiasi altra cosa.

Stati Uniti

Negli Stati Uniti, la legge sui brevetti esclude le idee astratte, il che ha portato alcuni software a non essere brevettabili. Allo stesso tempo, c'è stata una tendenza alla crescita del numero di brevetti software concessi negli Stati Uniti, quindi potrebbero esserci grossi problemi se il tuo software, che ha le stesse funzionalità del software del titolare del brevetto, è basato sul stesse specifiche di progettazione. Mentre il reverse engineering del software per l'interoperabilità sarebbe protetto, crearne un clone con codice diverso sarebbe illegale ai sensi della legge sui brevetti.

Esistono anche i fattori legali del copyright e dei marchi. Il Digital Millenium Copyright Act (DMCA) fornisce ulteriori chiarimenti sul copyright (anche Wikipedia fa un buon lavoro riassumendolo). La legge sui marchi è trattata in modo simile ai brevetti, ma ci sono altre restrizioni. Tuttavia, per motivi di lunghezza, ti farò scoprire che (Google è tuo amico qui).

Ulteriori letture e risorse:

Regno Unito e Unione Europea

La legge sostanziale del Regno Unito generalmente esclude la brevettabilità del software per computer, come stabilito nel The Patents Act del 1977. Nell'Unione Europea, la Convenzione sui brevetti europei (EPC) specifica cos'è un'invenzione e il software non rientra in tale categoria (vedere anche Brevetti per Software? ). I tribunali britannici hanno ritenuto che le differenze tra il testo della sezione 1 della legge sui brevetti e l'articolo 52 della CBE dovrebbero essere ignorate poiché la sezione 1 doveva trasporre l'articolo 52 della CBE nel diritto del Regno Unito; pertanto, l'EPC era il testo definitivo.

La giurisprudenza nel Regno Unito ha una storia molto sporadica sulla brevettabilità del software. Attualmente, l'Ufficio del Regno Unito per la proprietà intellettuale (UKIPO) e l'EPO si sono notevolmente differenziati nella pratica. C'è stato un aumento del numero di brevetti concessi. Ci sono state più decisioni degli uffici brevetti che decisioni dei tribunali in materia.

Ulteriori letture e risorse:

India

La maggior parte delle cose per l'India è trattata in altra tua domanda, in particolare le fonti citate nella mia risposta (in particolare il documento Leggi sui brevetti software e sul copyright in India , che spiega perché il software dovrebbe essere brevettabile). A meno che le leggi non siano cambiate in modo significativo, qui saresti più sicuro.

Infine ...

Probabilmente non saresti sicuro di vendere il software su un mercato globale, poiché la maggior parte del mercato sta assistendo a una crescita del numero di brevetti software concessi. Ci sono anche tanti altri fattori legali che correresti un grande rischio.

Ci sono alcune eccezioni, ovviamente, che è il modo in cui esiste OpenOffice (per esempio); tuttavia, ha funzionalità diverse da Microsoft Office, il che lo rende un'eccezione, anche se la funzionalità di base è esattamente la stessa.

Sei un po 'da solo per il resto della ricerca (io' ho dato a te ea chiunque altro un buon punto di partenza).

Non sono necessarie dichiarazioni di non responsabilità in merito ai contenuti. http://meta.stackexchange.com/q/161972/200868
#3
+4
Igor Skochinsky
2013-04-06 05:48:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

[Di seguito si applica solo agli Stati Uniti]

Non sono sicuro di come funzionerebbe ora, ma ha funzionato negli anni '80 e '90. Ad esempio, Phoenix ha utilizzato questo approccio per creare un clone del BIOS ROM di IBM. Da Wikipedia:

A causa della natura della programmazione di basso livello, due pezzi di codice ben scritti che svolgono la stessa funzione ci sarà inevitabilmente un certo grado di somiglianza. In quanto tale sarebbe impossibile per Phoenix difendersi in quanto nessuna parte del suo BIOS corrispondeva a quella di IBM. Phoenix ha sviluppato una tecnica di "camera bianca" che ha isolato gli ingegneri che erano stati contaminati leggendo gli elenchi delle fonti IBM nei manuali di riferimento tecnico IBM. Gli ingegneri contaminati hanno scritto le specifiche per le API BIOS e hanno fornito le specifiche agli ingegneri "puliti" che non erano stati esposti al codice sorgente del BIOS IBM. Questi ingegneri "puliti" hanno sviluppato codice da zero per imitare le API del BIOS. Questa tecnica ha fornito a Phoenix un BIOS ROM compatibile con PC IBM difendibile. Poiché i programmatori che hanno scritto il codice Phoenix non avevano mai letto i manuali di riferimento di IBM, nulla di ciò che hanno scritto avrebbe potuto essere copiato dal codice IBM, indipendentemente da quanto i due corrispondessero.

Phoenix ha venduto il proprio BIOS commercialmente, quindi sembra adattarsi alla tua domanda.

Quindi, quello è stato aiutato dalla pubblicazione degli elenchi di ROM nel manuale di programmazione da parte di IBM, ma sembra essere un approccio difendibile anche se devi disassemblare il codice binario, come accaduto in Sony Computer Entertainment, Inc. contro Connectix Corporation :

L'appello riuscito di Connectix sosteneva che fosse necessario lo smontaggio diretto e l'osservazione del codice proprietario perché non c'era altro modo per determinarne il comportamento. Dalla sentenza:

Alcune opere sono più vicine al nucleo della protezione del copyright prevista rispetto ad altre. Il BIOS di Sony si trovava a una certa distanza dal core perché contiene aspetti non protetti che non possono essere esaminati senza copiarli. La corte d'appello le ha quindi concesso un grado di protezione inferiore rispetto alle opere letterarie più tradizionali.

Tuttavia, come puoi vedere, non è una protezione contro l'essere citati in giudizio. Connectix ha vinto l'appello, ma alla fine ha venduto il prodotto a Sony (che lo ha immediatamente interrotto) e l'azienda ha chiuso tre anni dopo.

#4
+2
Remko
2013-04-04 17:55:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Anche se potresti non infrangere il copyright, potresti comunque infrangere i brevetti software. In effetti penso che potresti persino rompere un brevetto software senza aver esaminato il software dell'altra parte ...

Per essere onesti, probabilmente stiamo tutti rompendo un brevetto software solo pensandoci e parlandone;)
Potrei aggiungere che il software non è protetto da brevetto in India, che è dove si trova il richiedente (ho fatto alcune ricerche per una domanda diversa che ha posto e ho trovato questo fatto oltre ai fatti di cui avevo bisogno). Tuttavia, su base globale, le cose sono destinate a differire notevolmente.
@JMcAfreak: che non ti indennizzerà dall'essere citato in giudizio fino all'oblio negli Stati Uniti. Buone vacanze negli Stati Uniti in questo caso. Qualsiasi avvocato sosterrà che vendere il prodotto al di fuori dell'India in qualche modo potrebbe infrangere la legge locale del proprio paese. Internet è un mercato globale, ergo citarli nel tuo paese va bene ... ecc. Inoltre, se si tratta solo dell'India, la considererei una domanda troppo localizzata.
@0xC0000022L Da qui la mia affermazione: "Tuttavia, su base globale, le cose sono destinate a differire notevolmente". Naturalmente un mercato globale cambia le cose. Per quanto riguarda la localizzazione della domanda, è in discussione (ma dubito fortemente che sarebbe troppo localizzata per menzionare un paese specifico, a giudicare dal tuo commento su una domanda simile).
@0xC0000022L Se si trattasse solo dell'India, perché sarebbe troppo localizzato? Le domande sulla legge spesso si occupano di leggi regionali e quindi si può rispondere meglio solo se si richiede un paese specifico.
@AshRj: vedi la discussione su meta.
Se non sbaglio, gli Stati Uniti sono l'unico paese con brevetti software.
@joxeankoret: esistono anche brevetti software nell'UE. Non ufficialmente, ma attraverso scappatoie (e incompetenza nell'EPA). A parte questo, le forti pressioni in corso a Bruxelles potrebbero alla fine portare i nostri "rappresentanti" dell'UE a vacillare.
Tentare di dimostrare di non aver violato il copyright di un creatore può essere essenzialmente ** impossibile ** con lo stato della legge sul copyright degli Stati Uniti esistente. Vedere la [testimonianza congressuale] del Registro dei diritti d'autore degli Stati Uniti di Maria Pallante (http://www.copyright.gov/regstat/2013/regstat03202013.html) il mese scorso per i dettagli. In parte scrisse: "... se uno ha bisogno di un esercito di avvocati per comprendere i precetti di base della legge, allora è il momento per una nuova legge".
#5
+1
NinjaDarth
2018-01-12 06:00:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una domanda interessante e ovvia riguarda la 1/2 o la completa automazione del processo di progettazione della camera bianca, come applicazione dell'Intelligenza Artificiale (in particolare, i campi AI della sintesi / analisi del programma e dell'elaborazione del linguaggio naturale).

Questa non è solo una domanda inutile o accademica: mi sto precipitando a capofitto nella creazione e nel dispiegamento di un simile framework.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...